RIVOLUZIONE CALLAS NELLA TRAVIATA 1955 DI LUCHINO VISCONTI

Nel secondo appuntamento del nostro Poliedrico Itinerario. Intensamente Milano che si tiene alle 18.30 di martedì 8 novembre al M.A.C. (piazza Tito Lucrezio Caro, 1), Emilio Sala svela, con interventi musicali dal vivo, interessanti aspetti della Traviata messa in scena alla Scala da Luchino Visconti con la rivoluzionaria presenza di Maria Callas.

Si è soliti associare a questo evento la nascita del teatro di regia applicato all’opera: una vera e propria rivoluzione Visconti/Callas che ebbe un impatto storico per la forza drammatica dell’interpretazione callassiana, che rompe con la tradizione puramente vocale. Con questa Traviata cambia la drammaturgia dell’opera, con uno sguardo del tutto teatrale e drammatico.

Emblematico il gesto alla fine del primo atto quando Violetta/Callas toglie le scarpe dopo la festa gettandole in aria. Un comportamento scenico estraneo alle convenzioni operistiche fin lì in essere.

Non esiste alcun video di questo spettacolo – tranne alcune celebri fotografie e la registrazione audio -, sicchè quella Traviata così celebrata deve essere riscostruita. Ebbe un successo immediato anche se contrastato, ma venne subito riconosciuto come un evento imprescindibile.

Partecipa all’incontro Filippo Del Corno, Assessore alla Cultura del Comune di Milano.

Interventi musicali di:

PAOLA CAMPONOVO – soprano

ALFREDO BLESSANO – pianoforte

_invito-8-novembre-02

Annunci